NON SENTIRSI MAI ABBASTANZA

Sono le 10 di sera e ti abbandoni sfinita sul divano, i bambini finalmente addormentati ed in silenzio,  la TV che racconta una pubblicità dietro l’altra, tuo marito sprofondato in poltrona e assorbito dalla partita in streaming sul suo tablet. Un’altra giornata quasi arrivata al capolinea, con la stanchezza che non riesci più a eliminare nonostante quando tu vada a letto ti addormenti come un sasso e quella perenne sensazione di aver tralasciato ancora qualcosa, di non aver davvero finito tutto e, soprattutto, di non avere fatto le cose come in realtà avresti voluto.

C’è sempre un’ombra alla fine della giornata, una sfumatura che non torna, nonostante l’ impegno e la fatica ad essere sempre presente per tutti e nonostante l’ assoluta dedizione a tutto ciò che fai.

Ti vengono in mente tutti i momenti meno che perfetti della tua giornata, le parole che non avresti voluto dire e sono scappate, le reazioni che ti hanno fatto sentire piccola e impotente, la mancanza cronica di tempo che ti fa costantemente innervosire e alzare i toni, il senso di qualcosa che ti sfugge costantemente… Non importa quanto tu faccia, non ti senti mai davvero arrivata e non ti senti mai abbastanza.

Potrei definire questa sensazione una malattia epidemica.
Non importa quanti traguardi tu abbia già tagliato nella tua vita, quanta strada tu abbia già fatto, quanta carriera, quanti riconoscimenti, quanti successi…
So, che la maggior parte di noi donne si sente cosi: mai arrivata davvero.
Abbiamo la famiglia che desideravamo e ci manca tanto non avere una professione in cui spenderci e sentirci apprezzate al di fuori della famiglia, abbiamo una carriera piena di soddisfazioni e ci manca la relazione giusta, abbiamo la nostra attività imprenditoriale e una bellissima famiglia e ci manca una relazione serena con i nostri genitori, abbiamo il lavoro che desideravamo, ma i soldi non ci bastano mai…
La coperta è sempre troppo stretta o comunque più piccola dello spazio di cuore che vorremmo scaldare.
Spesso a questa sensazione di non essere mai abbastanza brave, presenti, disponibili, attente, inserite, curiose, intelligenti, alla moda, tecnologiche, preparate, accurate, capaci … si associa anche una fastidiosissima sensazione di insicurezza.
Non siamo mai sicure di scegliere la cosa giusta, ci paralizziamo di fronte alla ampiezza delle conseguenze che una nostra decisione potrebbe generare, ci sentiamo assolutamente incapaci di scegliere tra alternative se qualcuno non viene a salvarci con i suoi consigli e le sue opinioni.
Ogni cosa importante da affrontare diventa un calvario perché analizziamo tutto con cura e attenzione, ma arrivate al fatidico momento di esprimere la nostra decisione lo stomaco si aggroviglia e ci viene voglia di dissolverci e non essere più li.
Viviamo la nostra vita come una sfida più grande di noi, un qualcosa che non riusciamo a controllare davvero e che spesso troppe volte, ci tira dei colpi di coda tremendi, facendoci tramortire e facendoci sentire ancora più piccole e inadatte.
Permettimi di dirti che non c’è niente di sbagliato dentro di te, come il 90% di noi, hai semplicemente imparato a guardarti e misurarti nel modo sbagliato, hai messo l’attenzione su dei parametri che non rappresentano affatto il tuo potenziale, ma siccome ti misuri costantemente contro di essi, rischi di non vincere mai.
Senza volerlo sei diventata un criceto impazzito che continua a correre, ferma nello stesso posto. Devi solo scendere da questa ruota. E incominciare a camminare avendo una direzione che ti faccia avanzare e crescere.

Da quando sono riuscita a capire tutte queste cose, vedo la ruota con una lucidità pazzesca e vedo anche tutto il meraviglioso mondo che sta fuori e lontano da li, ma mi rendo conto che quando ero all’interno della gabbia, mi sembrava l’unica realtà possibile.

Ti chiedo di fidarti di me quando ti dico che c’è davvero un modo per sentirsi completamente in pace con la tua vita. C’e’ un modo per sentirsi assolutamente abbastanza. Sempre.
Se le mie parole ti risuonano dentro come qualcosa di vero, non lasciare che la loro eco si spenga. Pretendi da te stessa di trovare questo modo. Io posso indubbiamente aiutarti a farlo. E’ la sfida a cui ambisco ogni giorno. Riuscire a demolire tutto quello che ti impedisce di apprezzarti, che ti fa sentire confusa e talvolta schiacciata e non in controllo. So cosa causa queste emozioni, so perché ci siamo abituate a provarle e so come aiutarti a diventare più grande di loro. A ritornare in possesso del tuo pieno valore, del tuo pieno potere, della tua vera bellezza.

A marzo ho creato un momento speciale per tutte le donne che non ci stanno più a sentirsi dei “criceti in gabbia”. Due giorni con me, a Villa Mirtilla, per imparare ad essere una Donna che splende nel suo completo Valore.

Ti sintetizzo qui i dettagli del workshop:

  • Sabato e domenica 17 e 18 marzo dalle 9:30 alle 18:30, pause caffè e pranzo offerti dalla Villa.
  • 2 ore di coaching individuale via Skype e contatto email illimitato con me per tre mesi dopo il workshop per ciascuna partecipante.
  • Investimento individuale € 400 se partecipi da sola, € 300 a testa se inviti un’amica a partecipare con te.

Scrivimi per fissare un appuntamento telefonico se desideri avere maggiori dettagli o approfondire la possibilità della tua partecipazione.
Considerato il numero limitato di posti è necessaria la prenotazione confermata da deposito di €100 entro il 4 marzo.

Photo credit Pierre Andrè Transunto

DONNE DI VALORE, IL WORKSHOP PER SCOPRIRE IL TUO POTENZIALE.

Un’esperienza che cambia tutto.
Sei donna e come tante di noi ti ritrovi spesso a mettere in dubbio le tue intuizioni? Ti si aggroviglia lo stomaco quando devi scegliere e posponi all’infinito le decisioni importanti perché ti sembra di non essere mai pronta abbastanza?

Sei donna e vedi intorno a te tantissime persone molto più sicure e fiduciose, le guardi e le invidi e vorresti avere la loro presenza, la loro intraprendenza e la loro serenità e invece ti continuano a venire la gambe di ricotta e ti trema la voce quando devi chiedere qualcosa di importante, quando vorresti esprimere la tua opinione …

Sei donna e ti viene da piangere dalla frustrazione quando, ancora una volta ti sei ritrovata a fare qualcosa controvoglia, perché non sei stata capace di far valere le tue preferenze, ti sei annullata di fronte alla forza delle decisioni di qualcun altro, incapace di “tenere testa”, perché in realtà non riesci proprio a riconoscerlo questo tuo valore…

Potrei continuare all’infinito con questi esempi che accomunano tante, troppe di noi, ma in realtà, se sei donna e ti senti bloccata da qualsiasi senso di insicurezza, mancanza di stima o di fiducia in te stessa, incapacità di chiedere o paura di scegliere voglio semplicemente invitarti a passare due giorni con me, il 17 e il 18 marzo a Villa Mirtilla, a Gromlongo di Palazzago.
Ho ideato e creato un lavoro profondo e potente che ha lo scopo di spazzare via tutto questo senso di inadeguatezza e mancanza e farti comprendere il tuo enorme ed innato valore, come imparare a incorporarlo e a usarlo, come cambiare completamente le carte in tavola in relazione alla fiducia in te stessa.

E’ un week end di lavoro profondo, una esperienza che, ti prometto, cambierà tutto. Primo perché capirai da dove viene tutto questo, poi perché dopo averlo capito lo lascerai andare perché non ti serve più, e, al suo posto, incominceremo insieme a costruire un tuo stile personale più allineato e rispettoso di chi veramente sei tu, dentro il tuo cuore.

Posso prometterti tutto questo perché ho gli strumenti necessari per farlo succedere. La mia esperienza professionale combina coaching e rapid transformational therapy e so come aiutarti a collaborare con la tua mente cosciente e con la parte più emozionale e profonda di te stessa in perfetta armonia.
Sarà cosi liberatorio comprendere come il senso di inadeguatezza, mancanza di fiducia ed insicurezza che possiedi sia in realtà come un vestito che puoi completamente dimenticare di indossare da ora in poi. Dentro di te esiste già tutto quello che puoi essere invece di sentirti intrappolata da questo abito stretto e scomodo.

Ti prometto due giorni meravigliosamente intensi assieme ad altre donne di valore come te, ma non saremo più di 12, perché il mio desiderio è quello di seguirvi individualmente dopo il workshop per un periodo di tre mesi, in modo da rafforzare e consolidare i risultati che creeremo insieme durante il weekend.

Ti sintetizzo qui i dettagli del workshop:

  • Sabato e domenica 17 e 18 marzo dalle 9:30 alle 18:30, pause caffè e pranzo offerti dalla Villa.
  • 2 ore di coaching individuale via Skype e contatto email illimitato con me per tre mesi dopo il workshop per ciascuna partecipante.
  • Investimento individuale € 400 se partecipi da sola, € 300 a testa se inviti un’amica a partecipare con te.

Scrivimi per fissare un appuntamento telefonico se desideri avere maggiori dettagli o approfondire la possibilità della tua partecipazione.
Considerato il numero limitato di posti è necessaria la prenotazione confermata da deposito di €100 entro il 4 marzo.

DIECI PICCOLI PASSI PER STARE BENE CON TE STESSO

Una delle cose più semplici e vere che ho imparato negli ultimi anni è che la nostra felicità dipende da noi molto più di quanto crediamo. Quando siamo felici e in pace con noi stessi, siamo capaci di trasformare in positivo anche il mondo fuori di noi perché irradiamo e contagiamo gli altri con una energia che ispira a fare altrettanto.

Ma la maggior parte di noi pensa che il nostro benessere emozionale e psicologico dipenda dagli altri o dalle circostanze esterne a noi. “Sarò felice quando avrò raggiunto X”, “Mi sentirò bene solo quando succederà Y…”, “Mi sentirò soddisfatto quando…”  Nel delegare a fattori esterni a noi il raggiungimento del nostro desiderio di benessere e felicità ci esponiamo a cosi tanta incertezza e imprevedibilità, da rischiare di non sentirci mai “arrivati”.
Quando invece ci prendiamo cura della nostra felicità e della nostra pace ci mettiamo anche in una posizione di controllo pressoché assoluto sul risultato.
Voglio allora parlarti di una serie di piccoli passi pratici che sono davvero potenti nell’aiutarti a sentirti meglio con te stesso e con la tua vita, ogni giorno.

Il trucco per essere felici è imparare ad esercitarli costantemente finché diventano la tua nuova abitudine di pensiero e di comportamento.

  • Impara a piacerti; lo so questo è forse il passo più difficile per moltissimi di noi, vorremmo essere diversi, vorremmo assomigliare a qualcun altro che nel nostro immaginario è più bello, più fortunato, più coraggioso, più di successo di quello che ci sentiamo di essere, ma, la verità è che ogni giorno andiamo a letto e ogni giorno ci risvegliamo in questo corpo e se impariamo a valorizzarlo invece che a fargli la guerra abbiamo la possibilità di raggiungere risultati incredibili
  • Dimentica la perfezione; ambire ad essere perfetti è il miglior modo per diventare nevrotici, insofferenti, scomodi e impopolari. Le persone troppo perfette sono noiose e cosi lontane dalla normalità da sembrare aliene. Le sentiamo lontane. Le teniamo lontane.
  • Scopri cosa ami fare e fallo la maggior parte del tempo; quando qualcosa ci appassiona e ci permettiamo di farlo, viviamo nel nostro flusso e siamo naturalmente soddisfatti e felici. Il trucco è farlo il più spesso possibile. Se scegli la tua passione più grande e la trasformi nell’attività che ti permette di vivere, avrai smesso di lavorare.
  • Creati degli obiettivi da raggiungere e raggiungili; avere obiettivi ti aiuta a creare direzione nella tua vita. E’ importante che però gli obiettivi abbiano un grande valore per te perché non vuoi renderti conto di aver investito i tuoi giorni di vita e le tue energie per qualcosa che, alla lunga, è indifferente al tuo cuore.
  • Esercita la gentilezza ogni giorno; la gentilezza è una attitudine che ci fa sentire bene nella nostra pelle e che crea un mondo più piacevole per chi abbiamo intorno. Io ho l’abitudine di ringraziare e non dare più per scontato nulla, dall’autista che ferma l’autobus e ti aspetta perché ti ha visto correre, alla cassiera che ti imbusta la spesa al supermarket… voglio che nulla passi inosservato.
  • Aumenta il numero di complimenti che fai e diminuisci il numero dei commenti critici che pensi o formuli (verso gli altri, ma anche verso di te); più ti abitui a vedere il bello, più ti renderai conto di quanto è piena di bellezza ogni giornata. Chi è molto critico di solito è una persona che ha del malessere dentro quindi le sue critiche sono più rivolte a se stesso che a te.
  • Non tenerti dentro ciò che ti ha ferito o fatto male; il malessere non espresso diventa amarezza e, a lungo andare, rabbia repressa. Non dare la colpa agli altri di ciò che provi, i sentimenti e le emozioni che provi sono una tua scelta, ma comunica con sincerità quali atteggiamenti o parole ti hanno fatto ferito o fatto male. Non sono gli altri a ferirti, sono le loro azioni e le loro parole, quando nell’esprimerti sottolinei questa consapevolezza le persone non si sentono più attaccate personalmente e accettano meglio le tue parole.
  • Scegli l’apprezzamento e la gratitudine; se impari a ringraziare per ciò che hai, ti dimenticherai presto di ciò che ti manca. Se impari a sentirti ricco, attirerai a te altre esperienze che aumenteranno la tua ricchezza.
  • Impara a scegliere sempre (o a non scegliere). Non c’e’ nulla che “devi fare”, ma ci sono cose che scegli di fare o che scegli di non fare. In entrambi i casi, il sapere che sei tu a sceglierle ti farà sentire in controllo e non vittima delle circostanze.
  • Regalati le esperienze che mettono in moto sensazioni positive nel tuo corpo: gli abbracci, i sorrisi, il cibo che ti fa sentire bene, il tempo speso con gli amici veri, lo sport, il sesso con chi ami.

Se ti nutri costantemente di queste cose, ti renderai conto di quanto diventa più semplice e alla tua portata creare un senso di appagamento interiore che ti aiuta a gestire anche i momenti più critici ed impegnativi della tua vita con meno ansia, stress e preoccupazione.

Se hai voglia di scrivermi, puoi farlo qui. Sarò felicissima di risponderti.

 

 

 

VITA, COME TRASFORMARLA DAVVERO.

Il 2017 mi sta regalando esperienze davvero potenti. La cosa più evidente che è successa e che credo che tutti abbiano colto è che mi sono raccolta in me stessa. Meno proposte, meno corsi, meno blogs, meno presenza sui social media.
Avevo e ho bisogno di appropriarmi di una relazione diversa con il tempo. Il tempo non manca, ma siccome facciamo fatica a scegliere, lasciamo che le cose, le opportunità, le persone, invadano il nostro tempo giornaliero e quindi finiamo per non averne mai abbastanza per le cose che contano davvero.
Non ci sto.
Il tempo è la mia vita. Il tempo è un regalo giornaliero che voglio onorare in maniera diversa. Per cui è inevitabile per me essere diventata più selettiva. Perché per continuare a crescere e diventare una versione migliore di me stessa io ho bisogno del mio tempo cosi come ho bisogno di respirare e nutrirmi ogni giorno.
Questa scelta ha prodotto risultati a dir poco meravigliosi. Il tempo “onorato” mi ha permesso di frequentare una scuola di specializzazione in Rapid Trasformational Therapy. Una terapia innovativa che combina ipnosi, coaching e psicoterapia in un unico metodo di trasformazione rapida incredibilmente potente.

PAROLA D’ORDINE: MORBIDEZZA.

Primavera! Voglia di … morbidezza

Che meraviglia il tripudio di colori che sta riempiendo i nostri giardini, che gioia il calore del sole che finalmente si risente sulla pelle. La bellezza della primavera che ritorna sta riempiendo di nuova energia i nostri pensieri scoloriti dall’inverno e ci sentiamo più vivi e vibranti.

UN SANO SENSO DI INDIPENDENZA.

Sviluppare indipendenza psicologica ed emotiva è l’esercizio più potente che possiamo fare per sperimentare davvero la nostra libertà e i nostri sogni.

Finchè siamo schiavi delle opinioni e dei giudizi degli altri, finchè sacrifichiamo le nostre preferenze al quieto vivere, finchè permettiamo agli altri di darci ordini o scegliere per noi, non potremo mai comprendere fino in fondo chi siamo davvero e dare ossigeno ed ali alla nostra esperienza di vita.

Lo so che non è un esercizio facile, perché nel processo entrano subito in gioco le nostre paure: il timore di deludere e perdere l’amore degli altri.
Ma non si può essere davvero felici se non si impara prima ad essere liberi.

Lunedi 31 ottobre alle ore 21:30 approfondirò questo tema, fornendo piccoli, ma efficaci strumenti per muoversi in questa direzione.

Se sei interessato a partecipare al mio webinar online “Un sano senso di indipendenza emotiva e  psicologica” puoi iscriverti qui.

La serata costa solo € 20 e riceverai anche la registrazione e le note scritte dell’incontro per poter continuare ad elaborare il tema con i tuoi tempi.

CAPIRE LA RABBIA PER CRESCERE

Quale sono le ragioni principali per cui ci arrabbiamo? Che effetti ha la rabbia sulla nostra salute?
Può la rabbia aiutarci a raggiungere quello che desideriamo?

La rabbia è una emozione molto forte ed istintiva che ha un profondo valore di crescita se capita ed usata in quel senso, altrimenti diventa solo una emozione castrante e riduttiva, che ci ruba così tanta energia psichica e fisica da farci ammalare.
Sei curioso di capirne di più ed imparare ad usarla per migliorare la qualità della tua vita e delle tue relazioni?
Iscriviti al mio webinar di lunedì 3 ottobre, alle ore 21:30, intitolato “Ho bisogno di capire la rabbia per crescere” e condividerò con te le mie riflessioni e i miei strumenti per crescere attraverso questa emozione.

Costa solo 20,00 €

Questo è il link

A presto!

Annalisa

Pic courtesy Vic for Flickr


SETTEMBRE, TEMPO DI SCUOLA!

(pic credit – Flickr Priyantha Bandara)

Una manciata di giorni e chi ha bimbi in età scolare li vedrà incominciare un nuovo anno scolastico, fatto di impegni, nuove sfide, esperienze ancora diverse. I pulcini al nido e all’asilo hanno già cominciato le loro routines e le case sono tornate a svuotarsi dopo aver collezionato giochi, grida e risate per tutta l’estate…
Settembre, da questo punto di vista  è il mese dell’anno più simile a gennaio: è un mese in cui si ricomincia, si fanno propositi, ci si predispone a creare risultati nuovi, a muoversi in avanti.
Mi è sempre piaciuto tantissimo questo mese che ancora conserva il calore dell’estate, ma comincia anche a vestirsi dei colori dell’autunno. Un mese che si trasforma e che invita alla trasformazione. E solitamente ci si arriva carichi dell’energia delle vacanze, per cui si affrontano le cose con più creatività ed entusiasmo.
Io a settembre mi sento effervescente e anche quest’anno la mia energia brilla di colori e proposte.
Perchè – mi sono chiesta – non far tornare a scuola anche le mamme e i papà in questo settembre 2016?
Ma, a che scuola? Ti chiederai tu.
Alla scuola dove si impara a “disimparare”
Boom! Ma che razza di scuola è?
Una scuola bellissima dove si impara a diventare grandi in un modo diverso: più sereni, meno stressati, più capaci di scegliere, più sicuri di se stessi, più centrati, più creativi, fantasiosi e passionali, più veri e, soprattutto meno condizionati.
Il primo passo per fare questo è quello di disimparare quegli atteggiamenti, quelle convinzioni e quelle reazioni che ci tengono intrappolati in una versione di noi piccola e sofferente.
Disimparare per fare spazio a qualcosa di nuovo.
Ci saranno due corsi in questa scuola virtuale per adulti curiosi di imparare qualcosa di nuovo di se stessi e della vita.

  • Lunedi 12 settembre partirà il programma in 5 settimane intitolato “Incomincio da… Me!” che ha lo scopo di aiutare tutti coloro che riconoscono di desiderare qualcosa di diverso per se stessi e la loro vita, ma non sanno da che parte cominciare per farlo succedere.
    Per maggiori informazioni clicca QUI
  • Mercoledi 14 settembre prenderà il via invece il programma “Io e i miei bambini” che si propone di aiutare i genitori a sviluppare una capacità diversa di comunicazione ed interazione con i propri figli, che li aiuti a farli crescere sereni, forti, autonomi, curiosi, intraprendenti e sicuri di se stessi.
    Per tutti i dettagli clicca QUI

Entrambi i programmi sono pensati per adulti che lavorano e quindi non richiedono nessuna presenza fisica, ma solo una interazione virtuale attraverso email e webinars.
Io posso solo dirti che ciò che imparerai è qualcosa di così prezioso da rammaricarti di non averlo scoperto prima, perché non sono semplici nozioni, è un vero e proprio cambiamento di impostazione mentale che cambia completamente tutto e ti proietta davvero e finalmente verso una vita FELICE.

Hai domande o curiosità? Usa questo form per contattarmi