IL BATTESIMO DELL’ACQUA

Caro genitore,
per festeggiare insieme la nuova nascita nella tua famiglia ti invitiamo al Battesimo dell’Acqua: un ingresso nelle calde acque della Sorgente, la nostra vasca protetta e accogliente, ideale per vivere un’ esperienza di crescita e felicità.

Un’educatrice sarà al tuo fianco per accompagnare te il tuo piccolo/a alla scoperta dei benefici e della gioia dell’acquaticità neonatale.
Ecco la prossima data:

Domenica 10 Novembre 2019

dalle 16.30 alle 17.15

Su prenotazione

Per chi: Un genitore e un bimbo/a dai 2 ai 6 mesi (entro il 6° mese)

Costo: 20,00€

Abbiamo tutto quello che serve per accoglierti al meglio.
Ti aspettiamo, compila il form per prenotare

 

L’ALLATTAMENTO AL SENO, INCONTRO GRATUITO.

Se desideri allattare al seno e avere le risposte a tutti i tuoi dubbi, o se ti stai preparando allo svezzamento e hai bisogno di un sostegno, puoi parlare gratuitamente con una consulente della Leche League, la lega internazionale per l’allattamento al seno.

Con grande piacere, ospitiamo da sempre incontri gratuiti dedicati a questo tema,  sono aperti a tutti, gestanti, neomamme e neopapà.
Il prossimo sarà Lunedì 17 Giugno, dalle 10.00 alle 12.00 e puoi iscriverti compilando questo form


Se invece hai bisogno di una consulenza ora, scrivici o chiama e ti metteremo in contatto diretto con lei.

Se vuoi saperne di più, ti proponiamo una breve intervista a Valentina, una delle consulenti, per capire meglio le finalità di questa associazione e sapere in che modo può esserti d’aiuto.

Perché non dorme? Avrò abbastanza latte? Cosa devo fare quando si sveglia? Sono queste le domande più frequenti delle mamme.
E noi, che con le mamme viviamo ogni giorno crediamo che La Leche Leauge sia un valido sostegno alla neo-genitorialità; allo stesso tempo è nostro desiderio accogliere anche chi sceglie l’allattamento artificiale. L’informazione e il confronto permettono alle donne di ragionare e di sentirsi serene con la scelta che fanno. E questa è la cosa più importante!

PARTIAMO DALL’INIZIO, VALENTINA. PERCHE’ NON DORME?
Bella domanda!   Preferirei però un’altra definizione: non è che il neonato non dorma! Dorme in maniera diversa da un adulto e quindi molto diversa da come ci saremmo aspettate! Perché, proprio come tutto il resto, anche il sonno è una funzione che matura con la crescita. La fisiologia del sonno del neonato è molto diversa da quella dell’adulto perché i piccoli vivono la maggior parte del sonno in fase REM, che è il sonno cosiddetto “leggero” e solo brevi fasi di sonno “pesante”.
Questo avviene per diversi motivi; ad esempio, essendo il sistema nervoso ancora immaturo, lo stato di coscienza attiva nella fase REM di sonno, permette al piccolo di tenere sotto controllo
dei recettori molto importanti, come quelli che controllano la respirazione.

È CHIARO. ALLORA PERCHE’ IL BIMBO ALLATTATO ARTIFICIALMENTE DORME DI PIU’?
Intanto non è sempre vero, spesso lo si dà per scontato, ma questo deriva da un cultura che ha voluto spesso mettere in primo piano la “comodità” della formula artificiale. In realtà la fisiologia del sonno non varia a seconda del tipo di alimentazione. Va aggiunto però che tra la fase di sonno profondo e la fase Rem ce n’è una di transizione, durante la quale il bambino è portato a risvegliarsi soprattutto se ha fame.
Anche qui entrano in gioco le grandi differenze tra l’allattamento materno e la nutrizione artificiale.

PUOI SPIEGARCI MEGLIO?
Il latte della mamma è un liquido vivo, composto da cellule in movimento, che oltre ad essere unico e specifico, fatto “su misura” per rispondere alle esigenze del bambino è caratterizzato da un’altissima capacità di assorbimento. In circa mezz’ora il cucciolo è in grado di digerire l’intera poppata.
Se aggiungiamo che, alla nascita, lo stomaco dei piccoli è grande quanto un’oliva, la capacità di assorbimento è un dato importante.  Nella fase di transizione del sonno il piccolo allattato è portato a risvegliarsi perché sente lo stimolo della fame, perché ha lo stomaco vuoto, avendo  già fisiologicamentedigerito tutto.
Al contrario, la formula artificiale è un liquido statico, prodotto industrialmente che, essendo molto meno digeribile,  si blocca e fa dilatare lo stomaco. Ecco perché il bambino durante la fase di transizione non è portato al completo risveglio. Non ha la sensazione della fame perché non ha ancora terminato la digestione.

PERO’ L’ALLATTAMENTO E’ FATICOSO…
Perché? Molte volte al contrario è comodissimo, oltre che gratuito… (il che in periodi come questo non è un valore da poco!) E’ importante essere consapevoli  di tutti i benefici che comporta e adottare allo stesso tempo delle strategie per renderlo meno pesante. Come allattare a letto, ad esempio, perché la mamma può restare comoda. Tante mamme sono portate a pensare che allattare sia faticoso: è avere un bambino piccolo che è più faticoso di quanto ci si sia immaginate!
La vicinanza fisica poi permette alla mamma di entrare in armonia con le fasi di sonno del bambino, ecco perché capita spesso alle mamme di svegliarsi un attimo prima del bimbo. Questo avviene perché si è sintonizzati. Per il bimbo poi, la presenza della mamma funge da “metronomo respiratorio”, da vero e proprio regolatore del respiro.

MA COME FACCIO A SAPERE SE STA MANGIANDO ABBASTANZA?
Una volta che l’allattamento è avviato, è necessario tenere sotto controllo prima di tutto l’idratazione.
Fino a sei settimane di vita il riferimento è questo:5-6 pannolini bagnati di pipì e due-tre scariche al giorno.
Dopo le sei settimane, le funzioni intestinali cambiano ed è normale che le scariche si riducano. E’   importante poi conoscere l’esistenza dei cosiddetti scatti di crescita, che possono avvenire  intorno alle due/tre settimane, sei settimane e ai tre mesi di vita. In questi periodi i bimbi possono sembrare insaziabili e il dubbio è di non avere abbastanza latte. In realtà la produzione di latte segue la legge della domanda e dell’offerta, più il bimbo chiede latte, più la mamma ne produce. Durante gli scatti di crescita il bimbo è portato a chiedere più latte e l’aumento della suzione porterà proprio a questo, ad aumentare cioè la produzione. Quindi fidatevi dei vostri cuccioli e lasciatevi guidare da loro.

OSTEOPATIA IN GRAVIDANZA E POSTPARTO

Per favorire e sostenere i cambiamenti fisiologici legati alla gestazione, offrire maggiore flessibilità e libertà di movimento alla mamma e creare spazio per accogliere il feto nelle diverse fasi di sviluppo. L’osteopatia ti aiuta ad affrontare il momento del parto nella condizione fisica migliore e a recuperare totalmente le normali funzioni nel post parto.

L’Osteopatia è un sistema che pone l’attenzione sulla salute della persona, piuttosto che sulla malattia e va alla ricerca della causa prima di trattare il sintomo, questo perché molto spesso la causa del dolore si trova distante dalla zona dove si manifesta il sintomo.
Si fonda sul contatto manuale per la valutazione, la diagnosi e il trattamento di diverse condizioni e problematiche che affliggono la persona in ogni fase della sua vita (dai dolori articolari e muscolari, alla cefalea, dai disturbi legati alla digestione, come il reflusso gastro-esofageo o la stitichezza alla dismenorrea – dolori e sintomi mestruali intensi).


Il falso mito: non cura solo le ossa…

L’osteopatia  si fonda su una visione della persona a 360° secondo la quale la salute di ogni singola parte anatomica è strettamente collegata alle altre.
Per questo non agisce solo a livello scheletrico, ma anche fasciale, muscolare, cranio sacrale e sul benessere degli organi. E’ riconosciuta come approccio medico complementare e ogni trattamento è disegnato sulla persona, sulla base di un’anamnesi precisa e completa.

Cosa fa l’osteopatia in gravidanza?
Durante la gestazione il corpo subisce una trasformazione che è certamente  fisiologica, ma che  avviene su una struttura, su un corpo, che ha la sua storia.
I traumi più o meno rilevanti e le disfunzioni accumulate posso portare ad una condizione dolorosa o comunque limitante sia per la mamma che per il bambino.
Per esempio una caduta sull’osso sacro, una scivolata sul sedere per intenderci,  può aver causato a suo tempo una rigidità su quel tratto della colonna che ha un ruolo importantissimo durante la fase espulsiva perché il sacro e il coccige devono essere capaci di modificare la loro inclinazione per permettere al bambino di passare. Aumentare la mobilità di quel tratto ha quindi un riflesso diretto sul parto e sulla salute del bambino. L’osteopatia è quindi assolutamente efficace e fondamentale nella prevenzione.
Nel post parto i trattamenti danno una grossa mano per il recupero delle funzioni “normali” come l’elasticità del pavimento pelvico per evitare i fastidiosi problemi di incontinenza, ad esempio.

E’ doloroso?
Non necessariamente, nel senso che esistono tecniche che agiscono in modo relativamente morbido e poco invasivo e che garantiscono comunque il risultato se paragonate a tecniche “meno dolci” come le HVLA, ovvero le manipolazioni che provocano il famoso “clolck” articolare. In linea di massima io preferisco un approccio più dolce e rispettoso, soprattutto nel caso di donne in gravidanza.
L’osteopatia non mira a stravolgere l’assetto della persona, ma a ricercare la “versione migliore” di quell’equilibrio, eliminando gli ostacoli alle “vie di  comunicazione” del corpo.

Ci sono controindicazioni o rischi?
Normalmente il trattamento è consigliato a partire dal terzo mese di gravidanza in poi. Nel post parto invece si interviene circa tre mesi dopo. In ogni caso se, in fase di anamnesi, emergono fattori che necessitano di ulteriore indagine il trattamento non viene effettuato.

Il costo
♦ Prima visita con anamnesi, valutazione e trattamento
80,00 € ( durata di un’ora)

♦ Percorso breve: pacchetto di 5 sedute 350,00 €

♦Percorso completo: pacchetto di 7 sedute 490,00 €

Sono Giorgia Losa, ho 25 anni e sono un’ Osteopata laureata presso l’Istituto Superiore di Osteopatia di Milano. Il mio percorso di studi della durata di cinque anni mi ha portata al conseguimento del titolo Master of Science in Osteopathy, rilasciato dalla Buck’s New University (U.K.). Recentemente ho iniziato un percorso di specializzazione incentrato sulla donna e sul contributo della Medicina Osteopatica nel migliorare la qualità di vita nelle varie fasi di espressione della femminilità: ipo-fertilità, gravidanza e puerperio, alterazioni del ciclo mestruale, menopausa e patologie dell’età fertile.

 

Compila il form per chiedere informazioni o prenotare il trattamento

IL SENSO DEL TATTO. IL MASSAGGIO INFANTILE

Rinforzare il legame genitore-bimbo;  condividere un’esperienza di crescita reciproca; stare in ascolto e sentire, finalmente, in pienezza e profondità.
Quattro incontri d’amore allo stato puro. Da Lunedì 19 Febbraio a Lunedì 12 Marzo 2018 dalle 16.00 alle 17.30

Ma quali sono i benefici del massaggio? alessandra
Ne parliamo con Alessandra Sana,  insegnante certificata di massaggio infantile A.I.M.I. (Associazione italiana di massaggio infantile), Master Reiki e Floriterapeuta, per conoscere meglio i benefici e l’importanza del massaggio nei primissimi mesi di vita.

LO YOGA E L’ARTE DELLA FASCIATURA DEL PANCIONE

Sei in dolce attesa e trovi che questa attesa non sia poi così dolce?
Oppure stai benissimo e vorresti stare anche meglio?
Vogliamo proporti un’ esperienza bella, con l’obiettivo di farti rilassare profondamente e insegnarti delle strategie utili per gestire alla grande quel senso di pesantezza-  tanto meraviglioso, quanto reale- che ti porti dentro.

L’appuntamento è Mercoledì 22 Novembre
dalle 9.30 alle 11.30 per
♥  La fascia in gravidanza, come usarla e perchè.
Praticare un po’ di yoga con esercizi di rilassamento, stretching e respirazione.

Perchè fasciarsi il pancione?
Tutte le legature sostengono e quindi danno un aiuto piacevole, senza esercitare compressione muscolare, al contrario delle pancere.
E’ una carezza insomma, di quelle che sollevano. Se poi hai intenzione di usare la fascia anche per portare il tuo cucciolo, il consiglio è di iniziare in gravidanza.
Il principio è lo stesso, contenere, senza chiudere, lasciando spazio a chi sta crescendo. Prenderai confidenza con il tessuto che si modificherà adeguandosi alle tue forme e la fascia avrà il tuo odore, quello buono che il tuo cucciolo riconoscerebbe tra un milione.
La prima parte dell’incontro sarà quindi dedicata ai benefici di questa pratica antica e diffusa in tutto il mondo

Perchè lo Yoga?
Può aiutare molto, sia sul piano fisico che emotivo. La respirazione, le visualizzazioni per entrare in connessione con il tuo cucciolo e qualche semplice asana (posizione) per allungare e tonificare i muscoli.
Gesti semplici che ti possono cambiare la giornata, che è sempre più bella quando scegli di prenderti cura di te.

Costo: 15,00 €

Conducono l’esperienza:

Serena Pirovano, ideatrice del Blog Mamma Canguro e consulente certificata del portare
Denise Previtali, insegnante di yoga, mediatrice culturale e familiare

Per chiedere informazioni e prenotare compila questo form!

TORNA LA CASA BLU, LO SPAZIO GIOCO IN ACQUA O-3 ANNI

E’ un’occasione molto richiesta, che vi proponiamo con gioia tutte le volte che possiamo!
L’unico spazio gioco  per i bimbi da 0 a 3 anni, nella piscina riscaldata con un’educatrice a disposizione

Per i piccolissimi l’acqua è un’opportunità di crescita fondamentale:  stimola il sistema immunitario, favorisce il corretto sviluppo psico-motorio e nutre la relazione genitore-bimbo.
Potrai incontrare altri piccoli amici, condividere una vasca piena di giochi e avere il sostegno di un educatore.

Mamma, se stai valutando l’iscrizione ad uno dei nostri corsi questa è l’occasione giusta per sciogliere le indecisioni; vivi questa esperienza in libertà, senza troppi vincoli di giorno e orario, e poi raccontaci come è andata!

Quando:
Dal 27 Agosto all’8 Settembre 2018

  • Lunedì (27 Agosto e 3 Settembre) dalle 10.00 alle 11.30
  • Mercoledì (29 Agosto e 5 Settembre) dalle 16.30 alle 18.00
  • Sabato (1 Settembre e 8 Settembre) dalle 10.00 alle 11.30

Come funziona:
Scegli le date e telefona per prenotare il posto.
Un educatore sarà sempre presente per strutturare le attività in base alle esigenze del gruppo e per supportarti  in qualsiasi momento.
Non serve alcun certificato medico

Vuoi portare anche fratellini e sorelline? Possiamo valutarlo insieme, chiedi informazioni in reception
Vuoi pranzare o gustare una buona merenda? Fermati al nostro bar caffetteria.

Dove: piscina Sorgente con temperatura a 34° e piscina Oceano (la temperatura estiva dell’acqua è di 30° circa)

Prezzo: 12,00 € per un ingresso genitore-bimbo
+ 5,00 € di quota associativa con validità annuale

Vuoi prenotare? Scrivici qui:

 

ACCOMPAGNAMENTO ALLA NASCITA, VI MERITATE IL MEGLIO.

A tutte le ragazze con la pancia: da Giovedi 22 Settembre riparte il percorso di accompagnamento alla nascita, dalle 10.00 alle 11.00. Poi entriamo in acqua a scatenarci prima e rilassarci poi.

Siamo io- Daria- educatrice perinatale e Federica, ostetrica, con il grande desiderio di accompagnarvi in questo cammino meraviglioso e complesso che è la gravidanza.
E’ l’opportunità di affrontare in modo diverso, più approfondito e personalizzato, i temi che probabilmente state trattando nel corso di preparazione al parto in ospedale.
La differenza non è tanto il “cosa” impareremo, ma il “come”, perchè quando le donne condividono in un cerchio intimo l’esperienza della maternità, la forza creatrice si sprigiona.
E’ un fenomeno naturale, istintivo e ancestrale che accade solo quando trova il terreno giusto. E viverlo può fare la differenza.
Al di là dei temi che, come leggerete di seguito, sono molto pratici, quello che troverete sarà un’alleanza, un porto sicuro, nel pieno rispetto delle vostre inclinazioni e desideri, con sane risate assicurate.

  • La gravidanza: come cambia il mio corpo e come gestire i disturbi.
  • Travaglio e parto: cosa è importante sapere.
  • Simuliamo le posizioni di travaglio, parto e rilassamento e impariamoad ascoltarci.
  • Le visualizzazioni e il respiro: strumenti funzionali al parto e non solo.
  • L’allattamento. Cosa, quando e perchè.
  • Il pavimento pelvico, prima e dopo: l’importanza di conoscerlo e di prendercene cura.
  • Il ritorno a casa: strategie per i tempi duri!
  • Sessualità e il rapporto con il mio compagno: parlarne aiuta.
  • Incontro con le coppie: insieme per sapere come aiutarci.
  • La danza delle emozioni: tempeste ormonali e non solo

Per informazioni, dubbi, curiosità, scriveteci qui!

 

SESSUALITA’ E SALUTE

Cosa aspetti, raggiungiti!

Abbiamo una grande opportunità, quella di entrare dentro di noi e di ascoltarci, nella carne prima che nello spirito.
Ti proponiamo un appuntamento importante, l’incontro dedicato alla conoscenza del pavimento pelvico; una parte del corpo importantissima ma spesso ignorata, anche quando ci dà dei segnali forti.
Affronteremo le problematiche della sfera sessuale e i vari disturbi legati all’apparato uro-ginecologico, come l’incontinenza che è un fenomeno purtroppo molto diffuso.
Sarà ancora Stella De Chino, con la sua profonda competenza e la giusta dose di ironia, a guidarci in questo percorso di consapevolezza, con l’obiettivo di migliorare la qualità della nostra vita.
Attraverso una spiegazione chiara e la pratica di alcuni semplici esercizi, impareremo a prenderci cura del nostro corpo in modo diverso, con rispetto e amore. Parleremo infatti di

  • Come sentire e attivare il pavimento pelvico
  • Esercizi di riabilitazione e tonificazione

Un’occasione di crescita per donne di tutte le età, adolescenti, gestanti, neomamme e donne mature.

Passa parola!

€25,00 su prenotazione

Stella De Chino
Fisioterapista dal 1993, laureata in Fisioterapia e in Scienze dell’Educazione, è specializzata in varie tecniche di terapia manuale e di massaggio. Si è formata inoltre nella riabilitazione uroginecologica della quale si occupa dal 1999. Da anni oltre a seguire individualmente le persone si dedica all’educazione degli adulti in libera professione e collaborando con Enti privati e pubblici . Lavora in ambito riabilitativo privilegiando un approccio globale della persona.

Nella stessa giornata è possibile prenotare:

  • Una visita privata di riabilitazione uro-ginecologica con la dr.ssa De Chino
    al costo di 60,00 €.
  • Lavaggio energetico emozionale
    Tecnica che abbina elementi della bioenergetica al massaggio attraverso un coinvolgimento attivo del paziente che collabora al trattamento con un respiro presente e attivo. Attraverso la ventilazione vengono rese accessibili zone di tensione e blocco altrimenti strutturate da schemi di controllo arcaici (appresi in  reazione a stati emotivi). Grazie ad esse è possibile  aumentare la vitalità. Può essere poi appresa come auto trattamento. Per info visita il sito www.naderbutto.com

ISCRIVITI SUBITO E FAI PASSAPAROLA!

Per chi vuole conoscere Stella e capire meglio il suo lavoro.